a

Cos’è la biorisonanza e come funziona, focus sul dolore (forse ne abbiamo tutti bisogno)

Ogni essere umano è meravigliosamente fatto di energia e questa è la prima risposta alla domanda: Biorisonanza cos’è?

Forse ti stai chiedendo… perché?

Magari fai fatica a vedere il nesso, perché l’energia è invisibile, mentre la pelle, le ossa, i muscoli, ogni parte del nostro corpo è facile da vedere e da sentire?

Sappiamo che dentro di noi batte un cuore e che i nostri occhi sono dotati di sistemi raffinatissimi, che ci permettono di vedere il mondo.

Mentre le energie? Le energie sono (quasi) impossibili da vedere a occhio nudo, da toccare con mano, da annusare o assaporare…

Eppure, nel corso del tempo gli studiosi, gli uomini e le donne di scienza hanno dimostrato che la materia possiede una propria dimensione energetica, ovvero può ricevere, immagazzinare e quindi cedere energia.

A capo di questa energia ci sono le onde, che possiedono una propria frequenza.

Ecco perché la risposta alla domanda cos’è la Biorisonanza risiede in questa introduzione, perché si tratta di una tecnica della medicina quantistica, che si basa proprio sulla risonanza della vita.

Ogni singola cellula del nostro corpo emette delle onde, onde che possiedono una propria frequenza.

Quando queste onde sono disequilibrate, significa che l’organismo ha un funzionamento anomalo oppure, se vogliamo vederla nel viceversa, quando il nostro organismo ha qualcosa di anomalo, le onde che le cellule emettono, lo sono altrettanto.

La sostanza è la stessa, perché si verifica quel fenomeno chiamato disequilibrio, che si manifesta con sintomi che si possono sentire, toccare, vedere, annusare.

Fra i sintomi più chiari c’è il dolore, ecco perché la Biorisonanza lavora sulla base di tutto, ovvero sull’armonizzazione delle onde, che aiuta il corpo a ritrovare l’armonia, l’equilibrio, e di conseguenza il benessere indispensabili per stare e mantenersi in buona salute.

Biorisonanza cos’è, metodo Paul Schmidt

Nel centro BenEssere News lavoriamo da sempre con la Biorisonanza metodo Paul Schmidt.

Nel 1976, l’immenso ingegnere tedesco Paul Schmidt scoprì e teorizzò gli effetti delle frequenze sull’organismo umano.

Essendo una persona pragmatica, per illustrarli alle persone fece fin da subito degli esempi molto chiari, eccone uno di lampante.

Quando ci esponiamo al sole, la nostra pelle si abbronza, ovvero prende un colorito più scuro del normale tono della pelle.

Succede per causa del calore del sole?

No, la causa è la componente ultravioletta dei raggi.

I raggi del sole stimolano la naturale pigmentazione e scuriscono la pelle e questo succede perché i raggi possiedono uno spettro di frequenze definito.

Questo spettro di frequenze entra in contatto con quello del corpo umano e, di conseguenza, ne attiva la regolazione, in questo caso mutando il colore della pelle.

Questo è solo un semplice esempio, Paul Schmidt era convinto che ne esistessero molti altri e li ha studiati per lungo tempo, dando vita al famoso atlante delle frequenze del corpo umano e, a seguito, quello veterinario.

Così arriviamo al dispositivo di Biorisonanza, un macchinario raffinato, importante e raro da trovare in Italia, che noi a BenEssere News possediamo con gioia e orgoglio, perché è in grado di produrre delle frequenze che vengono trasferite con degli appositi rilevatori alle diverse aree del corpo.

Ecco cos’è la Biorisonanza, ed ecco cos’è la tecnica che, mediante questo meraviglioso macchinario, permette di ristabilire l’equilibrio energetico in modo scientifico.

Il lavoro di Paul Schmidt continua oggi con il figlio e con il lavoro dell’Associazione internazionale per la promozione della medicina ad oscillazione di cui Maria Cristina, fondatrice di BenEssere News è parte.

Gli studi, le ricerche, gli articoli e gli approfondimenti scientifici vengono divulgati ai soci e oggi le applicazioni della Biorisonanza sono molte e sempre più interessanti (nonché attuali).

La Biorisonanza è infatti applicata allo studio dell’elettrosmog, un problema sempre più sentito a causa delle tante strutture di emanazione delle onde elettromagnetiche che vengono costruite e attivate nel mondo.

Ancora, la scienza trova applicazione nello studio dei disturbi geopatici, dell’azione degli agenti patogeni, dell’equilibrio acido-base e dei metalli pesanti e molto altro.

Biorisonanza e dolore

Come visto, alla domanda cos’è la Biorisonanza seguono risposte affascinanti, come quelle inserite nella relazione dal III Congresso Mondiale sulla Biorisonanza secondo Paul Schmidt, dedicata a come trattare il dolore cronico con efficacia.

Diversi operatori internazionali sono rimasti impressionati dai grandiosi risultati clinici ottenuti e la prova costituisce la pietra miliare di questo metodo di trattamento, eseguito da circa 40.000 persone su base giornaliera in 46 paesi.

Prima di guardare lo studio, è importante considerare che la parola ‘dolore’ può avere una molteplicità di significati, ma possiede una natura comune: è un avvertimento importante ed il primo segnale di una qualche malattia.

Il dolore nasce perché vengono rilasciati alcuni mediatori all’interno del tessuto danneggiato, i nocicettori (terminazioni di neuroni sensoriali)  vengono stimolati, quindi trasmessi e processati all’interno del cervello.

Nei casi cronici, il dolore assume una forma quasi indipendente, come ad esempio il dolore cervicale, che può diventare debilitante nei casi più gravi.

Per comprenderlo in profondità, bisogna considerare diversi fattori, dalla postura alle abitudini di vita (Sedentarietà? Troppo movimento?), ma anche le emozioni destabilizzanti, lo stress, eventuali alterazioni in corso o radicate come artrosi, problemi intradiscali, ecc.

Dagli studi effettuati con l’impiego della Biorisonanza trattamento del dolore cervicale cronico sono emersi risultati immensi.

L’esperimento clinico sulla sindrome da dolore cervicale è stato condotto presso il Centro Terapeutico Bioenergetico di Malbeck e sono stati impiegati quattro dispositivi, due dei quali

erano un placebo.

Nessuno era a conoscenza di quale dispositivo, tra i quattro, fosse quello autentico e il programma terapeutico è stato impiegato per trattare tutti i partecipanti, ricevendo dieci applicazioni ciascuno.

Una volta trattati, sono stati misurati i risultati, impiegando lo strumento maggiormente utilizzato a livello internazionale per la misurazione della qualità di vita delle persone relativamente allo stato di salute.

I risultati? Lo studio ha rivelato che tutti i partecipanti del gruppo sottoposto al dispositivo autentico hanno riscontrato miglioramenti evidenti dopo il trattamento.

“Sono stati riscontrati miglioramenti sensibili nelle aree comprese tra collo, schiena, testa e spalle, con una netta diminuzione di dolore e tensione”.

Non è stato invece rilevato alcun tipo di miglioramento nel gruppo sottoposta al trattamento con il placebo.

Questo è un semplice riassunto dei risultati dello studio e ti invitiamo a chiederci specifiche se lo desideri.

Per ora, è interessante e affascinante comprendere che un macchinario basato su una scienza potentissima come la Biorisonanza, è in grado di aiutare le persone a stare meglio, anche da dolori cronici e debilitanti come il dolore alle cervicali.

Ora hai compreso cos’è la Biorisonanza e cosa può fare per te.

Siamo solo all’inizio, perché questo tema merita attenzione e approfondimento, quindi ne parleremo con la giusta frequenza.

Se desideri saperne di più e provare la macchina per la Biorisonanza metodo Paul Schmidt, sai che presso il nostro studio è presente e disponibile.

Contattaci qui, siamo in ascolto.

Ti è piaciuto questo articolo?

Ben Essere News opera nel settore del benessere da oltre 20 anni, proponendo soluzioni per migliorare il proprio stile di vita a 360°; ci occupiamo di naturopatia, prevenzione, alimentazione naturale, ginnastica posturale, massaggi, Biorisonanza, coaching, riflessologia, Reiki e molto altro, discipline che aiutano oltre che migliorarsi a superare traumi, aprire i propri schemi mentali, prevenire patologie che possono essere invalidanti per la quotidianità (artrite e artrosi) e conoscere se stessi fino in fondo.

Contattaci, chiedi informazioni, esponici le tue esigenze, troveremo la soluzione più adatta a te.

Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento. Cliccando Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookies.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy