Tecar alla spalla: il miglior trattamento contro infortuni e dolori muscolari, articolari, tendinei

La tecar alla spalla è la terapia fisica maggiormente prescritta e usata ormai da circa 15 anni in ambito medico e massoterapico. L’impiego dilagante di questo macchinario elettromedicale è dovuto alla sua spiccata potenzialità biostimolante. Sfruttando il principio del condensatore, è possibile stimolare il tessuto danneggiato o infiammato, inducendo una guarigione e riuscendo, quindi, a riparare i tessuti. La tecarterapia aiuta a guarire un vasto panorama di problematiche muscolari-articolari-tendinee riducendo i tempi di recupero e risultando particolarmente utile su: lussazioni, capsulite adesiva, borsite, artrosi, lesioni muscolari, calcificazioni, infiammazioni, lesioni tendinee e tanto altro

In molti casi si pensa che la tecar possa essere sufficiente per risolvere queste problematiche, dimenticando l’importanza, quasi essenziale, dell’affiancamento di terapie manuali, ginnastica posturale e un’eventuale cura farmacologica. E’ doveroso dire che nella maggior parte dei casi, uno studio medico preparato, accompagnerà sempre la tecarterapia con altre metodologie funzionali ad un percorso terapeutico curato e costruito sulle esigenze e le singole particolarità del soggetto in questione.

Per comprendere al 100% la tecar alla spalla e scoprire in quali terapie si è dimostrata davvero funzionale, nel corso di diversi studi, continua a leggere questo articolo, nel quale troverai anche alcuni consigli ed informazioni per evitare di fare sedute di tecar inutili.

Perché la tecar alla spalla funziona

La Tecarterapia (Terapia Capacitiva Resistiva), o più semplicemente Tecar consiste nell’applicazione di onde elettromagnetiche su un’area corporea dolente, andando a sviluppare calore.

Questo trattamento, con il nostro specifico dispositivo Tecar, può essere fatto in due modalità.

  • Resistiva: il calore va a svilupparsi sui tessuti maggiormente isolanti, quali, ad esempio, tendini, osso, fasce sierose e cartilagini.
  • Capacitiva: il calore si concentra più in superficie, toccando e coinvolgendo maggiormente muscoli, tessuto adiposo, sistema linfatico e circolatorio.

Alternando queste modalità, possiamo quindi andare a lavorare su diversi livelli e profondità, così da circoscrivere e lavorare direttamente sul punto dolente e, al tempo stesso, mitigare le cause specifiche che possono svilupparsi anche in una zona diversa.

In numerose problematiche della spalla ci sarà sicuramente da intervenire su tendini, muscoli e articolazioni di questa zona ma, al tempo stesso, sarà necessario intervenire con trattamenti decontratturanti nell’area della scapola, del trapezio, del braccio, per ottenere un vero effetto benefico. Ed è proprio in questo che la tecar, assieme alla preparazione e alla pratica dei nostri massaggiatori, si è rivelata vincente in ormai centinaia di percorsi terapeutici.

Come riconoscere un trattamento tecar alla spalla di qualità

I trattamenti tecar alla spalla possono essere eseguiti in modalità diverse e con frequenze specifiche (che sono a discrezione del professionista e dei programmi mirati alla risoluzione del problema). Tuttavia ci sono alcuni fattori precisi, che possono dare un immediato responso sulla qualità del trattamento e la professionalità di chi lo esegue.

  • Qualità del dispositivo: la qualità e la potenza del macchinario sono in grado di dare un valore aggiunto forte e incisivo. La nostra Tecar polarizza la membrana cellulare al più ampio intervallo di frequenze disponibile attualmente (da 300 kHz a 1.5 MHz), come dimostrano diverse ricerche scientifiche.
  • La strategia terapeutica: un buon terapeuta inizierà sempre con un primo colloquio conoscitivo. Questo è essenziale per comprendere appieno le esigenze specifiche, oltreché le caratteristiche intrinseche del cliente, così da delineare appieno il panorama sintomatologico e strutturare una strategia terapeutica adeguata.
  • Combinazione di tecar e manipolazione manuale: come abbiamo visto in precedenza, la tecar è efficace su molti disturbi ma deve quasi sempre essere integrata da trattamenti massoterapici e ginnastica posturale per completare la funzionalità della terapia.
  • Lavoro su muscoli, tendini e legamenti delle strutture legate al dolore alla spalla. Se a volte la tecar alla spalla si è rivelata inefficace, questo è dovuto al fatto che, molto spesso, la causa del dolore ha sede in altri distretti adiacenti. Molto spesso nelle patologie della spalla vi è un interessamento del rachide cervicale e dorsale. Pertanto devono essere esaminati attentamente questi distretti e tramite test di mobilità e contro-resistenza, valutare se vi è un problema anche in tale regione. Molto importanti sono i test di tutti i muscoli della spalla, del braccio, del dorso e della cervicale.

Qualità, Preparazione e sicurezza al tuo servizio

Noi di Ben Essere News abbiamo sempre puntato a raggiungere i migliori standard qualitativi, sia per quanto riguarda i dispositivi tecar, sia per la preparazione e la pratica dei nostri massaggiatori. In questo modo possiamo assicurare un trattamento sicuro ed efficace, guidato sempre e solo da un obiettivo primario: aiutare e far star meglio chi sceglie di affidarsi a noi. Mettendo al centro del percorso la singola persona con tutte le sue esigenze e peculiarità, sviluppando un percorso ad hoc per tutte le sue necessità.

Cosa può curare la tecar alla spalla

Come abbiamo visto la tecar può essere impiegata, all’interno di una terapia integrata, per migliorare diverse problematiche legate a muscoli, tendini e articolazioni.

Ma, nello specifico, cosa può curare la tecar alla spalla? Andiamo a vedere, qui di seguito, le singole patologie sulle quali è possibile intervenire grazie alla tecar. Ogni problematica inserita viene confermata da uno specifico studio scientifico i cui dati e contenuti sono liberamente accessibili sul web.

Lussazione / Sublussazione della spalla: “I risultati del presente studio hanno dimostrato che la terapia tecar (nei pazienti con sindrome laterale, la lussazione del legamento dell’articolazione della spalla) migliora la condizione dei sintomi dopo un infortunio, incluso gonfiore, dolore, attività della vita quotidiana, percentuale di soddisfazione dell’atleta per le attività quotidiane e infine la sua prestazione. Può essere utilizzato come trattamento complementare insieme alle terapie comuni.”

Capsulite adesiva spalla rigida o congelata: Una combinazione di terapia TECAR, esercizio fisico e farmaci ha sostanzialmente ridotto la gravità dei sintomi per i pazienti con capsulite adesiva o spalla rigida-congelata superiore rispetto al solo esercizio e farmaci.” 

Borsite alla spalla: “può essere utile per migliorare la qualità sia strutturale che funzionale del tendine sovraspinato”

Infiammazione della cuffia dei rotatori: “Sei articoli, sono stati inclusi in questa revisione, attraverso i criteri di inclusione ed esclusione, dove sono stati divisi in quattro categorie: lombalgia, frattura del femore, tendinopatia della cuffia dei rotatori e indolenzimento muscolare a insorgenza ritardata. Conclusione: la tecarterapia è un’ottima terapia per uso fisioterapico e si integra nella riabilitazione convenzionale il programma, o il suo uso isolato, può avere vantaggi negli effetti a breve e lungo termine” […] utile nei pazienti affetti da tendinopatia non calcifica della cuffia dei rotatori.”

Periartrite scapolo omerale:

Per quanto riguarda i mezzi fisici, la Tecarterapia è molto utilizzata per la cura della periartrite scapolo omerale. La Tecarterapia agisce sulle cellule sfruttando la differenza di potenziale delle stesse.”

Lesione tendinea e tendinite a braccio, bicipite, sovraspinoso: “In questi ambiti viene impiegata nelle terapie riabilitative per il recupero di: lesioni tendinee, tendiniti. L’apparente assenza di controindicazioni ed effetti collaterali, ha dimezzato i tempi di recupero motorio, garantendone durata e stabilità dello stesso. […] La tecarterapia, ha ottenuto in breve tempo successo nel trattamento delle patologie acute e croniche da sport (articolari, muscolari e tendinee) […] L’utilizzo della tecar facilita e rende più efficaci le successive manovre riabilitative, che sono attuate su muscoli e tendini già resi meno contratti; riduzione dei tempi della terapia.

Conflitto sub-acromiale “Uno studio ha confrontato la terapia TECAR con la TECAR fittizia in pazienti con sindrome da conflitto della spalla, ha valutato il dolore e il deterioramento funzionale ha riportato che la terapia TECAR ha migliorato significativamente tutte le variabili rispetto al basale. Pertanto, hanno considerato la terapia TECAR come un trattamento utile per questi pazienti.

Lesioni muscolari:

“Uno studio clinico per valutare l’efficacia della tecar in patologie e lesioni  muscolo-scheletriche […] i risultati sono estremamente incoraggianti visto che la quasi totalità dei soggetti trattati ha mostrato un netto miglioramento algico e funzionale” […] Queste caratteristiche tecniche consentono alla terapia TECAR di migliorare i sintomi dei disturbi osteoarticolari e muscolari (artrosi, lombalgia e sciatica) e delle lesioni muscolari in diverse aree (tra cui ginocchio, spalla, anca, caviglia, colonna vertebrale e mani) negli atleti.

Calcificazioni: “In caso di calcificazioni alla spalla è ottimale intervenire con farmaci (sotto consiglio medico), terapia manuale, esercizi specifici e l’utilizzo di terapie strumentali come le onde d’urto o la tecar. […]

Dolori muscolari-tendinei-articolari: “Nel nostro studio il trattamento con tecar, associata a rieducazione funzionale, ha consentito la regressione della sintomatologia dolorosa già a partire dalla seconda settimana, il recupero precoce del ROM passivo e attivo, il ripristino della forza muscolare e il miglioramento dell’autonomia funzionale nello svolgimento delle normali attività quotidiane

Artrosi: “È indubbia la valenza preventiva della tecarterapia nei confronti di artrite […] Queste caratteristiche tecniche consentono alla terapia TECAR di migliorare i sintomi dei disturbi osteoarticolari e muscolari (artrosi, lombalgia e sciatica) e delle lesioni muscolari in diverse aree (tra cui ginocchio, spalla, anca, caviglia, colonna vertebrale e mani) negli atleti.

Quanto costa?

Un trattamento di tecar alla spalla costa in media 35 Euro. Nel nostro centro proponiamo uno sconto imperdibile sui cicli di 10 sedute, ammortizzando il costo della tecar e rendendola accessibile a chiunque. Contattaci per saperne di più.

Prenota ora la tua prima seduta di tecar alla spalla

Da questa lista completa e ricca di riferimenti scientifici si evince come la tecar alla spalla sia, a tutti gli effetti, una terapia realmente funzionale su un ampio ventaglio di problematiche e patologie.

Come spesso riportato, il suo utilizzo dev’essere affiancato ad altri trattamenti manuali o farmaceutici. In Ben Essere News, abbiamo voluto introdurre questa nuova tecnologia per offrire il miglior servizio completo in un percorso teraputico personalizzato. Un macchinario che semplifica la terapie, rendendola più efficace, rapida e meno dolorosa.

In Ben Essere News, è possibile usufruire della tecar terapia ad un prezzo speciale di ?? euro solo per chi deciderà di prenotare la prima seduta chiamando o lasciando i propri dati qui sotto.

Se rientri nelle categorie sopracitate o hai qualche problematica alla spalla, contattaci per ottenere una prima visita gratuita e scoprire il tuo piano terapeutico personalizzato.

Riabbraccia il Ben Essere e dì addio al dolore, grazie alla tecar alla spalla di Ben Essere News.

Contattaci!
Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter!

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Iscriviti al nostro Broadcast!

Ben Essere News opera nel settore del benessere da oltre 20 anni, proponendo soluzioni per migliorare il proprio stile di vita a 360°; ci occupiamo di naturopatia, prevenzione, alimentazione naturale, ginnastica posturale, massaggi, Biorisonanza, coaching, riflessologia, Reiki e molto altro, discipline che aiutano oltre che migliorarsi a superare traumi, aprire i propri schemi mentali, prevenire patologie che possono essere invalidanti per la quotidianità (artrite e artrosi) e conoscere se stessi fino in fondo.

Contattaci, chiedi informazioni, esponici le tue esigenze, troveremo la soluzione più adatta a te.

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.