Rimedi per collo bloccato: 5 rimedi naturali ti salveranno per sempre dal torcicollo

5 rimedi per il collo bloccato che si sono rivelati veramente essenziali per riuscire a migliorare il torcicollo in qualsiasi momento dell’anno.

Questo fastidioso problema può metterci in seria difficoltà in inverno, a causa del vento, dell’umidità o di un colpo di freddo. Può stroncarci in una calda giornata estiva, quando, leggermente sudati, entriamo in una stanza con l’aria condizionata. Può dipendere dalla posizione che assumiamo durante un lavoro d’ufficio o dai movimenti che svolgiamo facendo una mansione fisica.

Un piccolo inconveniente con cui tutti noi dobbiamo confrontarci e che, ogni anno, colpisce circa 6 italiani su 10.

Nonostante, nella maggior parte dei casi, questo fastidio, passi in modo naturale nel giro di qualche giorno, abbiamo a disposizione dei piccoli rimedi naturali, efficaci e per niente invasivi, che possono permetterci di contrastare il torcicollo fin da subito in modo semplice e veloce.

Se anche tu soffri di collo bloccato, leggi attentamente questo articolo fino alla fine, perché solo a quel punto troverai una terapia naturale veramente efficace contro torcicollo, cervicali e tutte le problematiche legate al rachide.

Cosa s’intende per collo bloccato

Il torcicollo o collo bloccato è una condizione pseudo-patologica, caratterizzata da una forte rigidità del collo, tale da limitare (e in alcuni casi impedire completamente) alcuni movimenti della testa. Chi soffre di questo disturbo deve spesso fare i conti anche con un intenso e fastidioso dolore che persiste e si intensifica in alcuni momenti della giornata, irradiandosi, in alcuni casi, anche su testa, spalle, braccia, mandibola e schiena.

Si tratta di un disturbo estremamente frequente e doloroso, causato da molteplici variabili.

La sua pericolosità per la salute dell’individuo è discretamente bassa, trattandosi di un disturbo che tende a scomparire nel giro di qualche giorno (o qualche settimana nel peggiore dei casi). Tuttavia è importantissimo conoscere ed indagare le cause di questa patologia che, oltre a potersi ripresentare in modo cronico, può celare problematiche ben più gravi e rischiose per la salute futura del soggetto.

Se da una parte i rimedi per collo bloccato, sono un buon modo per limitare il dolore e tornare a vivere più serenamente la quotidianità, ricordiamo che è sempre essenziale fare alcuni controlli, facendo riferimento al medico di base o a uno studio specializzato, così da intervenire sul problema in modo più concreto e professionale.

Le cause

Partiamo dal presupposto che le cause del torcicollo possono essere molteplici.

Comprendere quale sia l’origine del dolore al collo, analizzandone i sintomi, è il primo passaggio essenziale per decidere come intervenire. Solo così sarà possibile sviluppare un trattamento terapeutico personalizzato o applicare uno specifico rimedio naturale.

Ecco, quindi, i principali motivi del torcicollo:

  1. Colpo di freddo: Durante l’inverno, quando usciamo di casa e ci esponiamo alle basse temperature, i nostri muscoli tendono a contrarsi e in alcuni casi a tremare nel tentativo di mantenere la temperatura corporea costante (attorno ai consueti 35/37°C). Ed è proprio in questo momento che, a causa di una muscolatura fortemente irrigidita, queste micro contrazioni e tremori, assieme al freddo, generano delle contratture e portano a una conseguente sensazione di dolore e rigidità, tipiche del torcicollo.
  2. Trauma o colpo di frusta: Questo si sviluppa a causa di brusco movimento del collo che fuoriesce dal normale range di mobilità articolare. Generalmente si verifica in caso di incidenti stradali, in particolare, in caso di tamponamento. In altri casi, invece, il colpo di frusta è conseguente a traumi violenti (ad esempio ricevere un pugno), traumi sportivi, o incidenti di altro tipo (come un brusco movimento del capo).
  3. Infiammazione: Questa causa l’irrigidimento del collo e una forte diminuzione nelle capacità di movimento. Tende inoltre a irradiarsi alle spalle e alle braccia, e a essere accompagnata da altri sintomi quali mal di testa, vertigini, nausea e disturbi sensoriali (alla vista e all’udito).

Postura

  1. Lavoro seduto in posizione scorretta: Diamo davvero poca importanza all’ergonomia e alla qualità delle postazioni di lavoro. Schermi, scrivanie, mouse, tastiere, sedie, tutto dovrebbe avere una conformazione e una struttura adatta alle normative vigenti in ottica di salute nell’ambiente di lavoro. Purtroppo questa componente viene troppo spesso dimenticata, portando ingenti problemi al personale che si trova costretto a lavorare per otto ore al giorno (o più) in postazioni scomode e deleterie per la salute di collo e schiena. Inoltre, tenere le gambe incrociate sotto la scrivania, portare la schiena piegata in avanti o troppo indietro, avvicinarsi spesso allo schermo protraendo il collo verso di esso, tenere oggetti nelle tasche posteriori dei pantaloni, sono tutti comportamenti che incrementano la possibilità di sviluppare cervicalgia o collo bloccato.
  2. Posizione scorretta durante il sonno: Purtroppo i movimenti che facciamo durante la notte sono impossibili da controllare. Ciò nonostante dovremmo evitare di addormentarci a pancia in giù, perché questo porta eccessive tensioni sul collo. Inoltre, è importante usare dei cuscini di qualità che ci permettano di mantenere il collo dritto e allineato con il busto, evitando che sia eccessivamente inarcato
  3. Lavoro in piedi e spostamenti in posizione scorretta, anche negli esercizi in palestra: Ogni esercizio in palestra e qualsiasi spostamento fisico che facciamo durante il giorno, avrebbero una specifica posizione e un iter ben preciso da seguire. Il problema è che la maggior parte di noi è assolutamente ignara o fatica a seguire queste norme di comportamento nel movimento di oggetti più o meno pesanti, andando a compromettere la salute del collo e della schiena in generale. Basta fare un semplice esempio: 

Se devi raccogliere un oggetto dal pavimento: Tieni le gambe abbastanza dritte e vai verso il peso incurvando il busto in avanti e verso il basso? Oppure Pieghi le gambe e cerchi di portare il bacino più basso possibile e prendi l’oggetto?

In questa dinamica, devi sapere, che il primo metodo descritto, nonché quello maggiormente utilizzato da chiunque, è in realtà il più dannoso e pericoloso per la salute di collo e schiena.

Altre cause

  1. Sbalzo termico: Capita spesso, durante la bella stagione, di passare dal caldo torrido dell’ambiente esterno al freddo, quasi glaciale, dei locali interni con aria condizionata. Oltre a poter causare forti mal di pancia e fastidiosi raffreddori, uno sbalzo termico di questo tipo può essere pericoloso anche per la salute del nostro collo, che risente negativamente questo brusco cambio di temperatura. 
  2. Stati d’ansia e stress eccessivo: Ansia e stress si ripercuotono pesantemente sui muscoli del collo che, accumulando tensione, sviluppano molteplici contratture che a lungo andare, sono in grado di modificare la postura cervicale e portare a torcicollo e collo bloccato.
  3. Infezione virale: In rari casi, ci sono alcune infezioni in grado di compromettere seriamente la salute dell’intero organismo e del collo in particolare. Una di queste, ad esempio, può essere legata al “West Nile Virus”. Una casistica che vogliamo citare ma che, di fatto, si verifica veramente in pochi casi.

I Rimedi per collo bloccato

Il calore – Benessere Miorilassante:

Per ottenere un forte rilassamento della muscolatura, il miglior strumento è, senza dubbio, il calore. Per ricevere un caldo abbraccio efficace come rimedio per collo bloccato, potrai utilizzare:

  • La borsa dell’acqua calda da tenere il più possibile nella zona dolente.
  • Riempire un sacchetto di stoffa, di cotone o di lino (anche un calzino, in assenza di altro) con del sale precedentemente riscaldato in padella o microonde. (Basterà mettere il sale a scaldare. Una volta che inizierà a scoppiettare, sarà pronto all’uso). 
  • Un sacchetto di stoffa riempito con noccioli di ciliegia riscaldati in microonde.
  • Puntare il getto della doccia calda a intensità moderata sul collo.

In particolare, in inverno, ricordarsi di tenere una sciarpa quando si esce e possibilmente, riscaldarla, prima di uscire, inserendola ad esempio nel termosifone, vicino a un camino, alla caldaia.

In caso di infiammazione, è sconsigliata l’applicazione di calore nella zona dolente.

Impacchi freddi:

Fortemente consigliati in caso di infiammazione della cervicale.

Sarà sufficiente raffreddare con del ghiaccio o sostanze fredde. La crioterapia risulta particolarmente indicata per indurre un effetto analgesico sulla sede interessata dal dolore.

Le tisane – Stimola la circolazione e distendi i nervi:

La scelta migliore per una tisana di qualità, sarebbe comprare i singoli ingredienti essiccati e prepararla direttamente nella tazza. Ma anche quelle già pronte in bustina possono andare benissimo.

  1. Per un effetto diretto sulla circolazione: Stimola il transito del flusso di sangue grazie alla Centella. Mantieni il tono delle pareti venose grazie alla Vite Rossa. Rinforza il microcircolo con l’Ippocastano. Mirtillo nero, come antiossidante naturale. Altri ingredienti bio-stimolanti sono: Zenzero, More e Pepe di Cayenne.
  2. Per un’eccezionale attività miorilassante su muscoli e sistema nervoso, possiamo utilizzare menta, camomilla, malva, lavanda oppure pepe nero e curcuma.

Il peperoncino – Attira tutto il sangue per stimolare i processi di auto-rigenerazione:

Puoi utilizzare un impacco con olio al peperoncino e prezzemolo da spalmare nella zona del collo. Ti basterà preparare questo unguento, unendo i due ingredienti e spalmarlo delicatamente nella zona interessata. Dopodiché, se vuoi, copri la zona con un panno caldo, ancora meglio se umidificato con gli ingredienti di cui abbiamo parlato sopra nella sezione delle tisane. Così facendo attirerai maggiori quantitativi di sangue sul collo, incrementando l’auto-rigenerazione di cellule e tessuti, in modo da stimolare la guarigione e contrastare il dolore.

I migliori oli essenziali per mitigare il dolore al collo:

Abete bianco: analgesico e antinfiammatorio, questo olio, oltre a una spiccata azione antinfiammatoria, aumenta la vasodilatazione e la circolazione sanguigna locale.

Ginepro: viene usato con beneficio nelle infiammazioni del sistema osteoarticolare. Se massaggiato sulla parte dolorante, l’olio essenziale di ginepro stimola la produzione corporea di cortisone, con uno spiccato effetto analgesico.

Creme e Composti eccezionali contro il torcicollo.

Arnica: è un ottimo veicolo per l’azione rilassante, antidolorifica, antispasmodica e antinfiammatoria

Artiglio del diavolo: tradizionalmente usato in caso di fastidi osteo-articolari su schiena, torcicollo, cervicale e lombalgie. Aiuta a donare sollievo e una sensazione di benessere al corpo.

Olio 31: azione antinfiammatoria, antidolorifica, balsamica e antibatterica che lo rendono un ottimo rimedio contro il collo bloccato.

Aloe vera: Ottime per ridurre il dolore localizzato, grazie alle sue rinomate proprietà antidolorifiche, oltre che antinfiammatorie.

Rimedi per collo bloccato, prova lo Yoga

Che tu faccia un lavoro fisico o manuale, è bene ricordarsi di mantenere elastici i muscoli del collo con alcuni semplici esercizi di mobilizzazione cervicale e di stretching da eseguire per alcuni minuti al giorno, in modo da proteggere i muscoli del collo da contratture e rigidità cervicale. 

Esercizi:

  1. Inclinare la testa a destra e a sinistra avvicinando l’orecchio alla spalla per 10 volte. Puoi facilitare il movimento aiutandoti con la mano. Piega il capo fino al raggiungimento di una lieve tensione dalla parte opposta del collo.
  2. Incrocia le mani e appoggiale appena sopra la nuca. Piega la testa in avanti avvicinando il più possibile il mento al petto. Resta in questa posizione per 10 secondi mantenendo il busto dritto. Ritornare nella posizione di partenza e ripetere l’esercizio.

Inoltre, lo Yoga, in quanto pratica spiccatamente consigliata per i suoi effetti anti-stress e le funzioni di controllo dell’ansia, è particolarmente indicata per rilassare il corpo, la muscolatura e il sistema nervoso di chi soffre di torcicollo. Oltre a ciò le sue posizioni aiutano a riallianeare il rachide, portandolo nella posizione corretta.

Chiama ora per prenotare la tua prima lezione di Yoga o Ginnastica posturale in modo GRATUITO. Affidati alle nostre insegnanti qualificate per un effetto anti-torcicollo sicuro ed efficace al 100%.

Rimedi per collo bloccato: I nostri massaggi e le nostre proposte

I rimedi naturali, come abbiamo detto, possono essere utili per mitigare il dolore e aiutarci a debellare il torcicollo nel minor tempo possibile. Tuttavia, esiste un modo decisamente più efficace tra i rimedi per collo bloccato. Si tratta di un percorso, di una terapia specifica, strutturata sulla base delle tue singole esigenze. L’unico modo per individuare le cause alla base della cervicale infiammata o del torcicollo, così da intervenire direttamente su di esse e lavorarci in modo professionale. In questo modo avrai un parere e un trattamento professionale e sicuro, per intervenire sul tuo dolore al collo oggi e in futuro.

In Ben Essere News, abbiamo strutturato un percorso e una serie di terapie che, in base alle tue esigenze, potranno essere unite e integrate al fine di semplificare il trattamento, ridurre i tempi di guarigione e mitigare il dolore in modo concreto fin da subito.

Questo percorso potrà beneficiare dei seguenti strumenti:

  • Massaggio decontratturante: Una delle cause principali alla base del dolore al collo, deriva dalle contratture che si possono sviluppare in questa zona e nelle aree circostanti. Molto spesso, di fatti, per migliorare una condizione di rigidità del collo, è necessario andare a sciogliere le contratture che si trovano sulla schiena, sul trapezio, sulle spalle, sulla mandibola e così via. Un massaggio decontratturante, eseguito in modo corretto e professionale, tramite una precisa manipolazione, è in grado di sciogliere queste tensioni e semplificare il drenaggio linfatico con conseguente eliminazione delle tossine e miglioramento immediato dello stato di salute dell’individuo.
  • Tecar/Ultrasuoni: La Tecar e Ultrasuoni, grazie al loro innovativo meccanismo di funzionamento, sono in grado di aiutare a sciogliere le contratture, riducendo il dolore, migliorando la circolazione sanguigna e l’ossigenazione di articolazioni e muscoli del collo. Usate sapientemente nella fase acuta e cronica, sono un’arma potentissima come rimedio per collo bloccato, in grado di semplificare e velocizzare il percorso di riduzione del dolore.
  • Ginnastica posturale: La Ginnastica Posturale è una disciplina assolutamente imprescindibile se si vuole contrastare la cervicale e il collo bloccato sul lungo termine. Sulla base di numerosi studi e anni di ricerche, nell’ambiente medico sono stati riconosciuti svariati esercizi che, se eseguiti con costanza, aiutano a prevenire e limitare l’insorgenza del torcicollo in soggetti particolarmente predisposti.
  • Osteopata: Attraverso specifici test e particolari manipolazioni, l’osteopata, sarà in grado di completare al 100% il trattamento per eliminare il dolore al collo e tutte le complicazioni e esso connesse. Questo importantissimo passaggio, donerà un immediato senso di rilassatezza, assieme ad una ritrovata mobilità e la completa risoluzione di cefalee causate proprio dal collo bloccato.

Rimedi per collo bloccato: un programma personalizzato all-inclusive

Immagina di usufruire di tutti questi trattamenti in un unico studio altamente professionale e accogliente, sorseggiando un’ottima tisana composta da ingredienti naturali di altissima qualità, espressamente selezionati per aiutarti a combattere il tuo specifico disturbo. Così come gli oli essenziali, tra i migliori sul mercato, privi di conservanti e parabeni per migliorare l’efficacia del massaggio, senza introdurre sostanze tossiche per il tuo corpo.

Tutto questo è Ben Essere News.

Questi sono i migliori rimedi per collo bloccato.

Contattaci subito se soffri di torcicollo e cervicali e prenota subito la tua prima visita per mettere un freno a questo problema per sempre.

Contattaci!
Ti è piaciuto questo articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter!

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Iscriviti al nostro Broadcast!

Ben Essere News opera nel settore del benessere da oltre 20 anni, proponendo soluzioni per migliorare il proprio stile di vita a 360°; ci occupiamo di naturopatia, prevenzione, alimentazione naturale, ginnastica posturale, massaggi, Biorisonanza, coaching, riflessologia, Reiki e molto altro, discipline che aiutano oltre che migliorarsi a superare traumi, aprire i propri schemi mentali, prevenire patologie che possono essere invalidanti per la quotidianità (artrite e artrosi) e conoscere se stessi fino in fondo.

Contattaci, chiedi informazioni, esponici le tue esigenze, troveremo la soluzione più adatta a te.

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.