Plantari per la postura corretta: perché sono così importanti?

Plantari per postura corretta piedi neonato

Sentiamo spesso parlare dei plantari per postura corretta: cosa sono?

I plantari e le solette sono la stessa cosa?

A cosa servono i plantari per la postura?

Queste domande sono molto frequenti perché, per fortuna, sempre più persone hanno capito che una corretta postura parte anche dei piedi.

Se ci pensiamo, i piedi sono la parte del corpo che ci sostiene, insieme naturalmente alle gambe e all’area del bacino.

I piedi ci permettono di camminare, di stare per l’appunto in piedi e di spostarci nello spazio.

Ecco perché il loro corretto appoggio ci consente di muoverci spendendo la giusta quantità di energia e, allo stesso tempo, di equilibrare correttamente ogni singola parte del nostro corpo.

In diversi casi, i piedi possono però presentare dei problemi.

Problemi sia di appoggio, che di conformazione e questo, nel corso del tempo, può causare lesioni, dolori e seri problemi a diverse parti del corpo..

Un modo per risolvere questo problema è utilizzare dei plantari per la corretta postura, ovvero dei supporti fisici realizzati su misura del piede, che aiutano durante la camminata e in qualsiasi altro movimento più attivo, come la corsa o la pratica di un’attività fisica.

Come correggere la postura del piede?

Plantari per postura corretta tacchi alti

Prima di vedere nel dettaglio cosa sono i plantari per la postura corretta, cerchiamo di capire da cosa dipende la postura di una persona.

La postura può, infatti, dipendere da vari fattori che vanno oltre la conformazione, ovvero da come si nasce.

Nel corso della vita, il corpo può infatti avere subito dei traumi fisici, ma anche emotivi e questo, se ripetuto nel tempo, può avere causato dei problemi posturali.

In queste situazioni il piede gioca un ruolo fondamentale, perché è la parte del corpo che tocca terra, che entra in contatto con il terreno e che può essere vista come sostegno completo del corpo, o meglio il punto fisso su cui grava parte del peso del corpo.

Ecco quindi nascere una domanda alquanto interessante, per comprendere l’importanza del piede: cosa succede quando camminiamo? 

Quando muoviamo il corpo, anche senza camminare, le dita dei piedi fino al polpaccio entrano in azione, o meglio entrano in azione una serie di muscoli che si rapportano con tutta una serie di altri muscoli, ossa, tessuti e organi.

Ecco perché, quando l’appoggio del piede è scorretto, questo si ripercuote anche su altre parti del corpo come le ginocchia, la colonna vertebrale…, spesso determinando dolori, a cui delle volte facciamo anche fatica a dare una causa, su tutti il mal di testa.

Per ora, è importante considerare che il corretto equilibrio del corpo dipende dal corretto appoggio del piede.

Semplificando, l’appoggio del piede avviene attraverso tre arcate, dove la prima è la mediale, che va dal tallone al primo metatarso. 

Vi è poi l’arcata laterale, che va dal tallone al quinto metatarso e, infine la trasversale, che va dal primo fino al quinto metatarso. A ogni punto del piede corrisponde una certa percentuale di carico.

Di conseguenza, se l’appoggio del piede viene alterato, possono nascere dei problemi in tutto il corpo e questo può succedere per diversi fattori, come ad esempio il peso eccessivo, oppure una postura scorretta, l’indosso di calzature sbagliate, ma anche traumi passati e spesso anche sconosciuti.

I plantari per la postura corretta aiutano quindi a correggere eventuali difetti del piede ed è importantissimo che vengano progettati e quindi costruiti su misura della persona.

Ognuno di noi è meravigliosamente unico e, un po’ meno meravigliosamente lo sono anche i nostri difetti. 🙂

Ecco perché i plantari standard sono spesso poco efficaci per correggere la postura, soprattutto se alla base del disequilibrio ci sono dei problemi consistenti, quali ad esempio dei traumi passati,  delle scorrette posture già in essere, ma anche dei problemi di peso in eccesso.

Quali sono i migliori plantari ortopedici

Plantari per postura corretta dolore piede

I migliori plantari ortopedici sono sicuramente quelli fatti su misura, ovvero i plantari che considerano le caratteristiche fisiche della persona e quindi la misura del piede e altri fattori più specifici, e tengono conto delle abitudini quotidiane.

Con abitudini quotidiane si intende, ad esempio, la quantità di tempo che una persona spende in piedi o seduta, l’attività fisica che svolge di consueto, la tipologie di calzature che indossa…

I plantari per prevenire i dolori alla schiena

Plantari per postura corretta dolore schiena lombare

È vero che i plantari prevengono i dolori alla schiena?

La risposta è sì, perché i plantari agiscono riportando l’equilibrio posturale, o perlomeno aiutano a ristabilire questo equilibrio, favorendo una migliore postura e, di conseguenza, riducendo la possibilità che insorgano dolori alla schiena, così come in altre parti del corpo.

Come visto, i piedi sono strettamente collegati alle gambe, alle ginocchia e, soprattutto, alla colonna vertebrale, quindi se la schiena presenta dei problemi, è possibile coadiuvare la risoluzione con questi supporti.

Ecco che la scelta dei plantari è bene sia legata alla situazione, alla patologia, al problema che bisogna correggere e anche alla vita che una persona fa quotidianamente. 

I plantari per postura corretta possono inoltre aiutare a risolvere disturbi frequenti quali la fascite plantare, ma anche l’artrite, che può colpire l’articolazione del piede con dolori molto forti.

Come migliorare la postura fin da subito

Purtroppo la postura è qualcosa che si fa fatica a tenere sotto controllo in autonomia e, per questo, viene spesso tralasciata. 

Una persona che spende tanto tempo davanti al computer e che tende a tenere il capo inclinato e le spalle chiuse, difficilmente può rendersi conto di questo, così come una persona che magari ha il bacino disallineato o altri problemi posturali, può far fatica ad accorgersene.

Ce se ne accorge solo quando certi dolori cominciano a farsi sentire…

Il punto è che quasi tutti abbiamo dei problemi di postura che, se lasciati correre o addirittura ignorati, possono portare alla alla nascita di problemi ancora più gravi.

Come migliorare la postura? Come farlo fin da subito?

Plantari per postura corretta riflessologia plantare

La risposta nella riflessologia plantare, una tecnica stupenda quanto antica, che permette di ristabilire l’equilibrio energetico del corpo, lavorando proprio sui piedi.

La riflessologia plantare va ad agire su dei punti specifici del piede, che sono collegati sia agli organi, sia alla muscolatura, alla colonna vertebrale e alle ossa che compongono il corpo umano, il tutto attraverso pressioni e massaggi specifici, eseguiti con le mani.

La riflessologia plantare aiuta moltissimo a risolvere problemi di postura, e con essi anche disturbi quali il mal di schiena, i dolori muscolari estesi a tutto il corpo e il mal di testa, o addirittura l’emicrania, una manifestazione dolorosa la cui causa è spesso legata anche a una postura sbagliata.

Scopri subito qui il servizio di riflessologia plantare per migliorare il tuo benessere.

Ti è piaciuto questo articolo?

Ben Essere News opera nel settore del benessere da oltre 20 anni, proponendo soluzioni per migliorare il proprio stile di vita a 360°; ci occupiamo di naturopatia, prevenzione, alimentazione naturale, ginnastica posturale, massaggi, Biorisonanza, coaching, riflessologia, Reiki e molto altro, discipline che aiutano oltre che migliorarsi a superare traumi, aprire i propri schemi mentali, prevenire patologie che possono essere invalidanti per la quotidianità (artrite e artrosi) e conoscere se stessi fino in fondo.

Contattaci, chiedi informazioni, esponici le tue esigenze, troveremo la soluzione più adatta a te.

Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento. Cliccando Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookies.